Proposta del CdR Piemonte e Vda per il boarding

Il sovraffollamento è la situazione in cui il normale funzionamento dei Pronto Soccorso è limitato dalla sproporzione tra la domanda sanitaria (numero di pazienti in attesa e in carico) e le risorse disponibili, logistiche, strumentali e professionali; nella maggioranza dei casi il sovraffollamento dipende dal boarding (fenomeno che consiste nella permanenza in PS di pazienti già destinati al ricovero).

Gli aspetti descritti, documentati nella letteratura scientifica da due decenni, sono stati recentemente oggetto di atti normativi nazionali (Atto 143 Conferenza Stato-Regioni del 01/08/19) e regionali (DGR 7-3088 Regione Piemonte del 16/04/21), che vincolano le aziende sanitarie a predisporre piani di gestione del sovraffollamento (PGS) e stabiliscono gli standard per lo stazionamento in PS nell’attesa del ricovero (massimo 2 ore). 

Il CDR Piemonte e VDA propone gli strumenti operativi da utilizzare per l’abbattimento del boarding, auspicandone un diffuso utilizzo, al fine di azzerare una tra le attività più inappropriate svolte dalla medicina di emergenza urgenza, che ha come effetto gravi ripercussioni sui cittadini e sugli operatori ma anche sul funzionamento dell’intero ospedale.

http://simeu.piemonte.it/wp-content/uploads/2021/10/DOCUMENTO-BOARDING-SIMEU.pdf

Gli elementi discussi sono di tale rilevanza che anche la SIMEU nazionale ha fatto propria la nostra proposta. Qui di seguito il link al sito

https://www.simeu.it/w/articoli/leggiArticolo/302/dir

Articoli correlati

La Carta di Riva

20 settembre 2021 Da pochi giorni è terminato a Riva del Garda il secondo Congresso Nazionale di Emergenza e Urgenza

Leggi di più »

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso di cookie. Leggi di più